PACE NEL CUORE IN CAMMINO 21-26 giugno LA VIA DEGLI DEI da BOLOGNA a FIRENZE

<b>PACE NEL CUORE IN CAMMINO</b> 21-26 giugno <b>LA VIA DEGLI DEI da BOLOGNA a FIRENZE
... da Bologna a Firenze immersi nella natura dell’appennino tosco-emiliano

Pace nel Cuore
IN CAMMINO

con Marco Giordano


LA VIA DEGLI DEI
da Bologna a Firenze
21-26 giugno

130 km a piedi - 6 giorni - in Silenzio - con meditazione al tramonto

 
FB: pagina “Pace nel Cuore in Cammino” oppure evento “Pace nel Cuore in Cammino - La Via degli Dei”


Carissimi, PACE NEL CUORE IN CAMMINO propone, per iniziare alla grande questo nuovo anno, un Cammino mitico, LA VIA DEGLI DEI, che percorrerà la splendida natura dell’appennino tosco-emiliano.
Cammineremo 6 giorni, da Bologna a Firenze, dal 21 al 26 giugno, con ritrovo previsto a Bologna domenica 20.
CHI VUOLE VENIRE CON ME?
Qui sotto trovate la descrizione del Cammino e il programma di base.

COSTI
€390 a persona
La quota di partecipazione comprende le spese organizzative dell’evento, l'accompagnamento di Marco, 6 pernottamenti in camere multiple con colazione, 3 cene e assicurazione medica.
La quota non comprende il viaggio per Bologna e il rientro da Firenze, 3 cene e tutti i pasti non menzionati, nonchè gli extra personali.
Facoltativa l’assicurazione annullamento di €25 (comprensiva di copertura Covid).

Per partire è necessario garantire un NUMERO MINIMO DI 10 PERSONE.

LE ISCRIZIONI TERMINERANNO IL 9 APRILE

Potete iscrivervi via mail scrivendo a paola.nicolino@euphemia.it oppure chiamando Paola Nicolino LAB TRAVEL (lun/sab 366.9039458).

Vi ringrazio moltissimo e… vi aspetto numerosi!!
Pace nel Cuore
Marco



PACE NEL CUORE IN CAMMINO
CHI SIAMO?
"Camminiamo in Silenzio per nutrire la Pace, dentro di noi, nei nostri Cuori. Crediamo che solo in questo modo, portando il cambiamento in noi, potremo vedere la medesima trasformazione manifestarsi nel Mondo. QUANDO CAMBI TU... TUTTO CAMBIA! Questa è la nostra convinzione".


PACE NEL CUORE IN CAMMINO si trasferisce in centro Italia lungo la mitica VIA DEGLI DEI: un’antica strada militare che collega Bologna a Firenze, percorrendo paesaggi dove natura e storia si fondono in un racconto lungo sei giorni di Cammino.
Da Bologna partiamo alla volta di Firenze lungo l'antica "Flaminia Militare" romana - tratti dell'antico selciato romani sono ancora perfettamente conservati e li calpesteremo nel Silenzio del bosco. Lungo la via incontreremo montagne con i nomi di Dei (il percorso attraversa località come Monte Adone, Monzuno - Mons Iovis, monte di Giove -, Monte Venere, Monte Luario - Lua era la dea romana dell’espiazione -). Inoltre incontreremo anfiteatri romani, cimiteri militari custoditi dal Silenzio degli alberi e fossili di conchiglie preistoriche incastonati nella roccia della montagna.
Da Piazza Maggiore a Piazza della Signoria, nella culla del Rinascimento, Firenze: dopo aver ammirato l'opera della natura, troveremo nelle sue vie traboccanti d'arte e meraviglia  l'espressione più alta della maestria umana.

UN PO’ DI STORIA
Sul crinale tra Setta e Savena, gli Etruschi percorsero per almeno 4 secoli (VII-IV sec. a.C.) un’antica strada che congiungeva Fiesole con Felsina, al fine di sviluppare i loro traffici e favorire il loro dominio sulla Pianura Padana.
Poi i Romani, avendo fondato nel 189 a.C. la colonia di Bononia sui resti dell’antica Felsina, sentirono la necessità di garantire un collegamento con Arezzo e Roma attraverso gli Appennini: sul precedente tracciato etrusco costruirono nel 187 a.C. con il console Caio Flaminio una vera e propria strada romana transappenninica denominata Flaminia Militare.
Anche nel Medioevo non si perse l’abitudine di percorrere a piedi o a cavallo questo antico percorso, il più agevole che permettesse di attraversare questo tratto di Appennino. Tuttavia, al lastricato romano caduto presto in disuso e sommerso dalla vegetazione, si sostituì un semplice sentiero, una stretta mulattiera senza pavimentazione, utilizzata dai viandanti che avessero necessità di percorrere questo Cammino.
La Via degli Dei, percorso ideato alla fine degli anni ’80 del ‘900 da un gruppo di escursionisti bolognesi, ricalca prevalentemente questi antichi tracciati e, tra Monte Bastione e Monte di Fo’, passa accanto ad alcuni pregevoli basolati della strada romana, ora riscoperti.

TIPO DI PERCORSO, DIFFICOLTA’
Il Cammino non presenta grandi difficoltà, lo possiamo definire di difficoltà media, con alcuni tratti appenninici impegnativi. Percorreremo sentieri, strade in terra e qualche breve tratto su asfalto.

La modalità è sempre la stessa: cammineremo insieme, in SILENZIO, la mattina, e faremo meditazione al tramonto nei vari posti tappa che raggiungeremo. La nostra non sarà una marcia a favore della Pace. Sarà di più. Cammineremo consapevoli che la Pace potrà sbocciare nel Mondo solo quando ognuno di noi la troverà dentro di sè, nel proprio Cuore, attraverso la pratica del Silenzio, della Meditazione, dei Mantra e della presenza costante.

SE VI PIACE L’IDEA, VI ASPETTIAMO PER CONTINUARE A FARE RUMORE, CON IL SILENZIO…

LE TAPPE DEL CAMMINO
1° tappa: Bologna - Sasso Marconi - Badolo.
2° tappa: Badolo - Monzuno - Madonna dei Fornelli
3° tappa: Madonna dei Fornelli - Passo della Futa - Monte di Fo'
4° tappa: Monte di Fo' - Passo Osteria Bruciata - San Piero a Sieve
5° tappa: San Piero a Sieve - Bivigliano
6° giorno: Bivigliano - Fiesole - Firenze

Inoltre… il programma si completa in questo modo:
l'arrivo è previsto a BOLOGNA il giorno precedente, domenica 20 giugno, in serata. La meditazione iniziale e l’incontro informativo si terranno verso l'ora del tramonto di quello stesso giorno. Il pernottamento a Bologna è incluso nella quota di partecipazione.

Ogni tappa della Via degli Dei è ricca di storia, di natura, di cultura e di enogastronomia, quattro parole che raccontano il nostro paese.
Si parte da Bologna, simbolo di questa Italia “minore” ma che offre tesori nascosti, si passa da San Luca con i suoi archi, che sono fonte di sicurezza ma che emozionano i viaggiatori che arrivano al santuario con fatica ed entusiasmo. Si scende poi giù dai bregoli (Casalecchio di Reno), storico percorso di pasquetta per i Bolognesi e, percorrendo il Reno, si arriva a Sasso Marconi, incontrando luoghi che nascondono veri e propri tesori (l’acquedotto romano, l’oasi di San Gherardo, il Ponte di Vizzano…) e si continua per raggiungere l’area protetta del Contrafforte Pliocenico con i suoi fossili e la sua particolare vegetazione (e lungo il Cammino si possono scoprire  la vite secolare del Fantini, il giardino botanico Nova Arbora, il colombario di Monte del Frate…).
Quando il cammino riprende si riparte verso Monzuno e poi verso Madonna dei Fornelli, località turistica per i nostri nonni che vive di una seconda giovinezza grazie alla Via degli Dei, si incontrano molteplici tratti della strada romana Flaminia Militare, il più grande cimitero tedesco in Italia (con 30.000 salme) al Passo della Futa ed immensi prati verdi che si alternano a boschi diversi uno dall’altro (i tanti castagni secolari lungo il percorso testimoniano di come un tempo questi alberi fossero importanti per le popolazioni delle nostre zone a cui davano nutrimento e calore). E ancora, ormai in Toscana, la Pieve del 1175 di Sant’Agata con i suoi musei di arte sacra e di arte contadina, come se le due attrazioni andassero in parallelo, la lunga strada che porta poi a San Piero a Sieve e a diversi luoghi suggestivi e nascosti (il convento Bosco ai Frati, uno dei più antichi della Toscana; il Castello del Trebbio, amato da Lorenzo il Magnifico ed abitato persino da Amerigo Vespucci; il convento di Monte Senario).
Allegati da Scaricare